Dar pareri volentieri: Balsamo Riparatore della linea “Vivi Verde Coop”

Il tuo potere districante
è alquanto altalenante,
ma il tuo esser riparatore
sarà forse un traditore?

Ehm… torniamo seri!

Dopo aver provato, terminato e sepolto lo shampoo nutriente della stessa casata, credo sia giunto il momento di parlare del Balsamo Riparatore della linea “Vivi Verde Coop”, un prodotto che non è stato in grado di sedurre le mie negre chiome.

CARATTERISTICHE PRODOTTO
PREZZO 2,49 €
QUANTITÀ 250 ml
PAO 12 M
REPERIBILITÀ supermercati a marchio “Coop” e sul sito online “EasyCoop”
INFORMAZIONI presenti sulla CONFEZIONE

Nutre e ripara i capelli. La formula è arricchita con estratto di Mandorle, estratto di semi di Lino e burro di Karitè provenienti da agricoltura biologica.

È certificato NATRUE e non contiene oli minerali, siliconi, PEG, polimeri sintetici, coloranti e profumi sintetici.

INCI
  • Aqua (solvente verdeverde),
  • Cetearyl Alcohol (emolliente/emulsionante/stabilizzante emulsioni/opacizzante/viscosizzante verde),
  • Glycerin (denaturante/umettante/solvente verdeverde),
  • Propanediol (solvente verde),
  • Behenyl Alcohol (legante/stabilizzante emulsioni verde),
  • Coco Caprylate (emolliente verdeverde),
  • Helianthus annuus Hybrid Oil (emolliente verdeverde),
  • Lecithin (emulsionante/condizionante cutaneo verde),
  • Butyrospermum parkii Butter* (condizionante cutaneo verdeverde),
  • Pyrus malus Fruit Extract* (condizionante cutaneo verdeverde),
  • Hydrolyzed Vegetable Protein (condizionante cutaneo/condizionante capelli verde),
  • Linum usitatissimum Seed Extract* (condizionante cutaneo verde),
  • Prunus amygdalus Dulcis Seed Extract* (condizionante cutaneo verdeverde),
  • Sodium Cetearyl Sulfate (tensioattivo verde),
  • Tocopherol (antiossidante giallo),
  • Helianthus annuus Seed Oil (condizionante cutaneo verdeverde),
  • Olus Oil (emolliente giallo),
  • Parfum**,
  • Citric Acid (agente tampone/sequestrante verdeverde),
  • Sodium Benzoate (conservante giallo),
  • Geraniol** (allergene del profumo giallo),
  • Citronellol** (allergene del profumo giallo).

*ingredienti da agricoltura biologica
**da ingredienti naturali

Piccola ANALISI dell’INCI

Formulina, formulina, cosa ci regali in questa giornatina? Si parte con una buona dose di glicerina (Glycerin) che dovrebbe donare nutrimento ai capelli secchi regalando un briciolo di morbidezza e di disciplina in più.  A seguire troviamo:

  • l’olio di semi di Girasole (Helianthus annuus Hybrid Oil e Helianthus annuus Seed Oil), conosciuto per le buone proprietà idratanti, protettive, antiossidanti e presente, in questa formulazione, in due differenti tipologie, ossia l’olio di semi di girasole tradizionale e l’olio di semi di una varietà genetica del girasole che si differenzia dalla prima per la maggiore quantità di acido oleico,
  • il burro di Karitè (Butyrospermum parkii Butter) che, oltre a proteggere la chioma, è in grado di nutrire in profondità il capello secco e danneggiato,
  • l’estratto di Mela (Pyrus malus Fruit Extract), in grado di contrastare la comparsa delle doppie punte, di rinvigorire e di donare lucentezza ad una chioma indebolita e spenta,
  • l’estratto di semi di Lino (Linum usitatissimum Seed Extract), un vero toccasana per la salute dei capelli in quanto capace di idratare una chioma secca, sfibrata e crespa contrastando la comparsa delle doppie punte,
  • l’estratto di semi di Mandorle dolci (Prunus amygdalus Dulcis Seed Extract), altro ingrediente dalla forti proprietà idratanti in grado di proteggere i capelli dal sole e di curare le chiome secche e sfibrate.
ESPERIENZA

Prima di entrare nel clou della recensione, vi ricordo la tipologia di chioma che ha dovuto affrontare questo povero balsamo: un cespuglietto riccio-mosso rappresentato da rametti mediamente lunghi, crespi, tinti ed estremamente tendenti all’aggrovigliamento dopo il lavaggio. D’accordo, come ho già detto, non mi ha sedotto, ma cerchiamo di partire con un pizzico di ordine: il signorino riparatore è conservato in un flacone di plastica con tappo a scatto, abbastanza malleabile nell’apertura rispetto a quello dello shampoo. Ha una consistenza piacevolmente cremosa ed una profumazione che per certe sfumature ricorda l’odore del compagno pulente, ossia un profumo delicato con punte acidule tutt’altro che gradevoli all’olfatto.

Tendenzialmente – credo che questa regola valga un po’ per quasi tutte le chiome di questo pianeta – sono in grado di portare a termine con più facilità uno shampoo anziché un balsamo perché, oltre ad alternarne diversi, cerco di non utilizzarne delle vagonate, ma il minimo indispensabile per poter ottenere un risultato soddisfacente. Ora, questo l’avrei potuto sopprimere cent’anni prima dello shampoo, cosa che avrebbe reso il poverino molto triste, ma la chioma della sottoscritta estremamente felice, qual è il motivo? Ebbene, si è dimostrato un prodotto scarsamente districante, di conseguenza ho sopperito a tale mancanza cercando di applicare considerevoli quantità di prodotto e – quando è stato possibile – aumentarne il tempo di posa. In questo modo sono riuscita ad ottenere un risultato, più o meno, soddisfacente, ma – a questo punto – la fatidica domanda sorge spontanea: visto lo sperpero, come hai fatto a farlo durare più del dovuto? Semplice, mi sono affidata alle qualità di altri balsami (gli ultimi portati a termine in quest’ultimo periodo potete ritrovarli nel post dei prodotti finiti di Agosto). Ora, come avrete potuto carpire dai toni, è un prodotto che non mi sento di promuovere anche se sono riuscita ad apprezzarlo un pochino di più rispetto allo shampoo nutriente perché, nonostante tutto, non è mai andato ad appesantire il capello più di tanto (merito, anche, di risciacqui accurati) ed ha saputo regalarmi un briciolo di morbidezza in più, soprattutto quando decidevo di utilizzarlo come base per la preparazione di maschere pre-shampoo.

Fermi tutti e il potere riparatore? Bah, non l’ho notato, però non ho un capello particolarmente devastato per cui non posso sbilanciarmi oltremodo sull’argomento.

2/5 GUFI

2 Gufi: INCI nella norma, prezzo onesto, consistenza cremosa, profumo alquanto acidulo e potere districante altamente discutibile. Regala un briciolo di morbidezza, ma nulla di più!

Al prossimo post e non mettetevi pressione!

6 pensieri riguardo “Dar pareri volentieri: Balsamo Riparatore della linea “Vivi Verde Coop””

    1. Forse, ma non voglio espormi più di tanto. Non costa nulla, quindi potresti anche provare e nel caso in cui non dovesse piacerti… beh, puoi sempre riciclarlo nella preparazione di maschere pre-shampoo, di scrub per il corpo o nella realizzazione di un impacco idratante per i piedi o come crema per la rasatura 😉

      "Mi piace"

  1. Avevo la Coop a poca distanza da casa mia (l’unica Coop in zona) ed ha chiuso i battenti un paio di anni fa, da quello che ho potuto capire non ci sono più supermercati Coop in tutta la Regione! E’ un vero peccato perché i prodotti Viviverde sono molto interessanti ed a un piccolissimo prezzo! Ho potuto apprezzare qualche anno fa la crema viso da giorno!

    Piace a 1 persona

      1. Confesso che non sapevo fossero ancora aperti…!! Sapevo che avrebbero chiuso a giugno…non ero aggiornata…meglio così cmq!! ^_^ A dire il vero il più vicino casa mia dovrebbe essere quello di Afragola e sono una trentina di chilometri da casa mia, cercherò di farmi portare dal mio fidanzato! 😉 Un abbraccio e grazie per la dritta!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.