Dar pareri volentieri: Maschera Capelli Ristrutturante Protettiva della linea “Semi di Lino” – I Provenzali

L’ho pagata solamente
un sol euro, a dir tanto!

Ha un potere ammorbidente
e la mia chioma sta d’incanto.

Ehm… torniamo seri!

Si, coraggiose lettrici ed intrepidi lettori, oggi voglio dedicare questo post alla Maschera per Capelli Ristrutturante Protettiva della linea “Semi di Lino” de I Provenzali. Questa è la versione passata che ho trovato – se ben ricordo – in un supermercato Interspar, diversi mesi fa, alla modica cifra di 1,00 €. Si, avete capito bene, 1,00 € e quando trovi una maschera per capelli a questo prezzo che fai non la compri? Comunque, stavano eliminando le ultime scorte presenti in magazzino per far spazio alla nuova versione e ne erano rimaste solamente due, ma – non essendo certa di potermici trovare bene – sono andata sul sicuro comprandone solo una ed ora, a ripensarci, mi mangerei ogni singola falange perché ai miei capelli questa maschera sta garbando parecchio!

Per chi fosse interessato, questa è la nuova versione:

CARATTERISTICHE PRODOTTO
PREZZO 1,00 € (nuova versione a 7,30 € da Tigotà)
QUANTITÀ 200 ml
PAO 24 M
REPERIBILITÀ Tigotà, Acqua&Sapone, CAD o Caddy’s, supermercati vari ed eventuali
INFORMAZIONI presenti sulla CONFEZIONE

Crema ricca di sostanze naturali come Olio di Lino, Olio di Germe di Grano, Pantenolo e Burro di Karitè, è formulata specificatamente per capelli sfibrati e stressati. La sua azione forte è equilibrata dai concentrati di derivazione esclusivamente vegetale.

Modo d’uso: dopo lo shampoo, applicare il prodotto sui capelli umidi e lasciare agire per 4-5 minuti. Risciacquare.

  • Nutriente: trattamento d’urto per capelli trattati e soggetti a doppie punte.
  • Rigenerante: aiuta il naturale processo di produzione della Cheratina.
  • Protettiva: combatte l’azione aggressiva degli agenti esterni.
  • Districante: volumizzante ad azione anticrespo ed antisecchezza.

Dermatologicamente testata, formulata con basi di origine vegetale, senza tensioattivi petrolchimici e coloranti, non addensata con sale e testata al Nichel, Cromo e Cobalto.

INCI
  • Aqua (solvente verdeverde),
  • Cetearyl Alcohol (emulsionante/emolliente/viscosizzante verdeverde),
  • Cetrimonium Chloride (conservante rosso),
  • Ethylhexyl Stearate (emolliente verdeverde),
  • Butyrospermum parkii Butter (vegetale/emolliente verdeverde),
  • Triticum vulgare Germ Oil (emolliente/condizionante cutaneo verdeverde),
  • Panthenol (antistatico verdeverde),
  • Linum usitatissimum Seed Oil (vegetale/emolliente verdeverde),
  • Parfum,
  • Hexyl Cinnamal (allergene del profumo giallo),
  • Limonene (allergene del profumo giallo),
  • Linalool (allergene del profumo giallo),
  • Citric Acid (agente tampone/sequestrante verdeverde),
  • Imidazolidinyl Urea (conservante rossorosso),
  • Benzyl Alcohol (conservante/solvente giallo),
  • Sodium Benzoate (preservante verde).
Piccola ANALISI dell’INCI

Che cosa ci offre questa formulazione? Allora, per prima cosa è presente il Cetrimonium Chloride, un condizionante cationico – ovviamente – non eco-bio impiegato, spesso, in maschere e balsami per l’azione districante e disciplinante nei confronti della chioma, seguito da:

  • Burro di Karitè (Butyrospermum parkii Butter), un vero toccasana non solo per la pelle, ma anche per i capelli secchi e danneggiati grazie all’azione nutriente, idratante e riparatrice,
  • Olio di Germe di Grano (Triticum vulgare Germ Oil), un piccolo aiutante in grado di riparare, donare lucentezza e forza ai capelli secchi e sfibrati,
  • Pantenolo (Panthenol), o provitamina B5, efficace per rinforzare e proteggere la chioma,
  • Olio di Semi di Lino (Linum usatissimum Seed Oil), indicato per ridurre la formazione di doppie punte, preservare l’elasticità dei capelli e rinforzare la chioma.

Tutto molto bello, però c’è una piccola cosa che mi lascia un pochino titubante ed è la presenza dell’Imidazolidinil Urea (Imidazolidinyl Urea), un conservante spesso impiegato nei prodotti cosmetici che, in determinati condizioni, può rilasciare formaldeide (una sostanza potenzialmente cancerogena e capace di causare reazioni di sensibilizzazione cutanea). Ad ogni modo, credo che la concentrazione di Imidazolidinil Urea in questa formulazione non superi l’0,05% perché, in caso contrario, sarebbe obbligatorio indicare sull’etichetta la dicitura: “contiene formaldeide”.

Questa è la nuova formulazione:
Aqua verdeverdeCetearyl Alcohol verdeverdeCetrimonium Chloride rossoEthylhexyl Stearate verdeverdeButyrospermum parkii Butter verdeverdeHydrolyzed Wheat Protein verdeverdePanthenol verdeverdeLinum usitatissimum Seed Oil verdeverde, ParfumHexyl Cinnamal gialloLimonene gialloLinalool gialloCitric Acid verdeverde, Imidazolidinyl Urea rossorossoBenzyl Alcohol gialloSodium Benzoate verde.

Non cambia praticamente nulla se non per la presenza delle proteine idrolizzate del Grano (Hydrolyzed Wheat Protein) al posto dell’Olio Germe di Grano per cui potrebbe risultare un po’ più leggera.

ESPERIENZA

L’ho pagata una cavolata e mi sta regalando diverse soddisfazioni, complice l’amato Olio di Semi di Lino che manda in brodo di giuggiole i miei capelli con un semplice “zic”. Ad ogni modo, come sempre prima di continuare, è di fondamentale importanza capire su che tipo di capello ho utilizzato questo prodotto, eh? Ma che scioccherie, ovviamente sulla mia splendida chioma fluente!

Seee, magari!

Sono, più o meno, così: riccio/mossi, tinti, leggermente tendenti al crespo, capaci di intricarsi con estrema facilità e con le punte – viste le diverse colorazioni fatte in questi ultimi mesi – talmente secche e ad un passo dall’estrema unzione. Bellini, vero?

Facezie a parte, la maschera viene venduta in un barattolo di plastica munito di tappo a vite, guarda caso, sempre in plastica. Ha una bella consistenza cremoso-corposa ed un profumo che, sinceramente, trovo alquanto piacevole: si sente abbastanza l’odore dell’olio di semi di lino, ma c’è una nota in più, vagamente fiorita, che rende il tutto più armonioso.

La utilizzo una o due volta a settimana, applicandola sui capelli umidi dopo aver fatto lo shampoo. Ne distribuisco una dose abbastanza generosa – ma ben calcolata per il mio tipo di capello – su tutte le lunghezze, abbondando leggermente sulle punte (la parte più secca e bisognosa di nutrimento di tutta l’intera chioma) e poi lascio agire per circa 5 minuti o poco più. Terminato il tempo di posa, prima di risciacquare, vado a districare dolcemente i capelli con un pettine di legno a denti larghi. Una volta fatto ciò, elimino il tutto con una bella passata di acqua fresca ed, infine, lascio asciugare le negre chiome all’aria, vista e considerata la mia avversione nei confronti del phon.

Prima di continuare, vorrei aprire una piccola parentesi: effettuare il risciacquo finale con acqua fredda è un vero toccasana per la chioma in quanto dovrebbe promuovere la chiusura delle squame del capello rendendo il tutto più lucido e meno crespo. Inoltre, il risciacquo con acqua fresca dovrebbe favorire la chiusura dei pori a livello del cuoio capelluto evitando così che il sebo in eccesso si accumuli sulla radice del capello causandone la lordura. Per cui, care amiche e cari amici, lavate i capelli con acqua tiepida, mai calda, e cercate di realizzare il risciacquo finale con acqua fresca.

Tornando a noi, è una maschera che mi è piaciuta parecchio perché, oltre a districare perfettamente, lascia il capello molto morbido e nutrito. Facendo attenzione alla quantità applicata e alla rimozione durante il risciacquo finale, non ho notato alcun tipo di appesantimento della chioma. Inoltre, devo ammettere che si è dimostrata capace di possedere una lieve azione anti-crespo.
L’unica cosa che mi sento di criticare è il prezzo, a parer mio un po’ altuccio. Certo, io ho avuto il culo di scovarla a 1,00 € e, per questo motivo, non ho avuto alcuna incertezza sull’acquisto, ma – ad essere sinceri – se l’avessi trovata a prezzo normale (7,30 €) ci avrei pensato un pochino prima di pigliarla.

4/5 GUFI

4 Gufi: INCI passabile, profumo piacevole, consistenza cremoso-corposa, buon potere districante ed ammorbidente, lieve effetto anti-crespo e costo un pelo discutibile.

Ora, ditemi, l’avete provata?

Al prossimo post e non mettetevi pressione!

Annunci

6 pensieri su “Dar pareri volentieri: Maschera Capelli Ristrutturante Protettiva della linea “Semi di Lino” – I Provenzali”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...