Dar pareri volentieri: Thalasso Scrub Corpo Esfoliante e Rivitalizzante – Botanika Naturalmente

Io pensavo di provare
un qualcosa di speciale.
Sei capace di scrubbare,
ma l’untume è assai bestiale!

Ehm… torniamo seri!

Dopo aver parlato della Crema Gel Gambe, credo sia giunto il momento di dedicare un post anche al Thalasso Scrub Corpo di Botanika Naturalmente, una linea di prodotti cosmetici in vendita nei discount LD o MD. A differenza di quasi tutte le referenze di questo brand, il Thalasso Scrub Corpo, la Crema Gel Gambe e la Crema Piedi non sono stati creati dalla Cosmoproject S.r.l., ma dalla NCT S.r.l., una giovane azienda che realizza prodotti dermo-cosmetici per conto terzi.

Bene, fatte le dovute presentazioni, non mi resta che proseguire con la recensione.

CARATTERISTICHE PRODOTTO
PREZZO 4,99 €
QUANTITÀ 500 g
PAO 3 M
REPERIBILITÀ discount LD o MD
INFORMAZIONI presenti sulla CONFEZIONE

Scrub esfoliante a base oleosa che grazie alle proprietà esfolianti e purificanti del sale marino dona un’intensa sensazione di rivitalizzazione: la pelle è più liscia, luminosa, levigata e pronta a ricevere i trattamenti specifici.

  • Sale marino: aiuta a rinnovare l’epidermide attraverso una delicata azione esfoliante
  • Olio di Mandorle dolci e Olio di Cocco: dalle note proprietà emollienti e nutrienti
  • Vitamina E: antiossidante
  • Olio di Girasole: noto per l’azione emolliente, addolcente e lenitiva

Modo d’uso: applicare il prodotto sulla pelle inumidita massaggiando e insistendo sulle parti ruvide quindi procedere al risciacquo.

INCI
  • Maris Sal (additivo biologico verdeverde),
  • Helianthus annuus Seed Oil (emolliente/vegetale verdeverde),
  • Hydrogenated Castor Oil (emolliente/emulsionante/viscossizante verdeverde),
  • Prunus amygdalus Dulcis Oil* (vegetale/emolliente verdeverde),
  • Cocos nucifera Oil* (emolliente/vegetale verdeverde),
  • Tocopheryl Acetate (antiossidante verdeverde),
  • Parfum,
  • CI 61565 (colorante cosmetico rosso),
  • CI 60725 (colorante cosmetico rosso).

* principi attivi di origine biologica

ESPERIENZA

Devo essere sincera, su questo prodotto avevo delle aspettative abbastanza elevate, aspettative che sono andate “in vacca” con il primissimo utilizzo. Ebbene, cari lettori, ho odiato e sto odiando questo prodotto con tutta me stessa, ma andiamo con ordine. Si tratta di uno scrub dalla consistenza alquanto corposa, molto simile a quella di una marmellata addensata con un quantitativo eccessivo di “Fruttapec”. È una specie di blocco unico che non mostra la consueta separazione tra la componente solida e quella oleosa di un classico scrub. Il profumo, invece, non è affatto malvagio ed è caratterizzato da fresche note acquatico-saline (punte odorose che si possono percepire anche nella Crema Piedi e nella Crema Gel Gambe).

Come avrete potuto notare dalla foto, il packaging è abbastanza basilare ed è costituito da un semplice vasetto di plastica con comodo tappo a vite, sempre di plastica. Inoltre, a proteggere il prodotto da eventuali incursioni nasali di ipotetici compratori, troviamo una pellicola trasparente fissata all’imboccatura del vasetto e facilmente rimovibile all’apertura.

Come ho già detto all’inizio, mi sarei aspettata grandi performance da un prodotto del genere e invece… BUM!

Di solito, vado ad applicare due noci di prodotto sulla pelle delle gambe – a volte asciutta, altre volte inumidita – realizzando una serie di massaggi circolari nella speranza di ottenere sia un’adeguata esfoliazione sia di motivare la mia pigra circolazione nei punti più critici (cosce e glutei). Una volta fatto ciò, in condizioni normali bisognerebbe passare al risciacquo con acqua tiepida per eliminare l’eccesso di prodotto e i granelli di sale, ma quello che dovrebbe apparire come un semplice passaggio, in questo caso, si trasforma in un vero e proprio esodo.
In generale, rientro in quella categoria di donne che, dopo uno scrub, non si risciacqua solo con della semplice acqua tiepida, ma preferisce eliminare il surplus aggiungendo sempre qualche goccia di docciaschiuma o bagnoschiuma. Or bene, ascoltate: una volta utilizzato questo prodotto, qualsiasi quantità di detergente decidiate di utilizzare nella fase di risciacquo, sulla vostra pelle rimarrà – SEMPRE – uno strato oleoso talmente tignoso da far invidia alle patelle attaccate agli scogli. La sottoscritta ha dovuto arruolare i migliori detergenti per cercare di togliere un minimo di untuosità, untuosità che, a conti fatti, solo l’asciugamano è riuscito a contenere ritrovandosi – ahimè! – con macchie azzurrognole distribuite su tutto il tessuto.
Per fortuna – fino a questo momento – ho avuto l’accortezza di utilizzarlo, SOLO ed ESCLUSIVAMENTE, sulle gambe. A ripensarci ora, se – al primo utilizzo – avessi scelto l’applicazione “integrale”… beh, probabilmente mi ritroverei ancora nella vasca a buttar giù tutti i santi del calendario che sarebbero poi ritornati sul calendario dell’anno successivo per essere ributtati giù una seconda e, forse, una terza volta.

L’esfoliazione c’è e si sente, ma la nutrizione è troppa e credetemi quando vi dico che, dopo ogni applicazione e successivo risciacquo, si esce dalla doccia unti a un punto tale da far invidia al tacchino nel giorno del ringraziamento. Sto cercando ogni modo possibile per terminarlo perché, oltre ad avere solo tre mesi di PAO, non amo buttar via i prodotti praticamente pieni, ma – soprattutto – non ce la faccio più e DEVE CREPARE PER MANO MIA! Per questo motivo sto cercando di utilizzarlo come impacco nutriente ed esfoliante per i piedi, dopo il pediluvio, e sto pensando di riciclarlo come una sorta di impiastro “drenante” anticellulite – vista la presenza di sale marino – da tenere sulle gambe (in particolar modo su cosce e glutei) per circa 20 o 30 minuti avvolto nella pellicola trasparente. Certo, avrò sempre delle difficoltà a rimuoverlo, ma almeno in questo modo riuscirò a smaltirlo più in fretta.

Altra cosa, vista l’untuosità del prodotto bisogna prestare particolare attenzione durante l’applicazione perché, nel caso in cui un piccolo pezzetto dovessero finire sul piatto della doccia, si rischiano cadute epiche e altamente pericolose.


In passato ho utilizzato diversi scrub oleosi, ma non mi hanno mai – e dico – mai creato un problema di questo tipo, infatti era sufficiente una noce di bagnoschiuma per eliminare l’eccesso. Questo prodotto di Botanika, invece, si attacca alla pelle lasciandole uno strato di untume estremamente difficile da rimuovere. Ora, non vorrei dire una blasfemia, ma credo che il problema sia dovuto ad un’errata concentrazione di addensante, ossia di Olio di Ricino Idrogenato (Hydrogenated Castor Oil), per cui sarebbe d’uopo dare una risistemata alla formulazione.

1/5 GUFI

1 Gufi: INCI più che accettabile, prezzo interessante, consistenza troppo corposa, profumo gradevole, esfoliazione discreta, nutrizione che sfocia nel totale untume – parecchio fastidioso e difficile da rimuovere.

Mi rivolgo a voi, care lettrici che – malauguratamente – avete acquistato il Thalasso Scrub di Botanika Naturalmente, e vi domando: avete passato o state passando il mio stesso calvario o sono l’unica ad averlo vissuto?

Al prossimo post e non mettetevi pressione!

Annunci

18 pensieri su “Dar pareri volentieri: Thalasso Scrub Corpo Esfoliante e Rivitalizzante – Botanika Naturalmente”

  1. inizialmente mi piaceva l’idea del fruttapec, una cosa che non sopporto di certi scrub è il fatto che nel percorso barattolo-pelle, ci siano delle perdite.
    ma sta cosa dell’azzurro e della fiera della frittella no, eh cavoli questo è troppo!

    Liked by 1 persona

  2. Oh crist-ina d’avena con tutti puffi… te l’ho sempre detto di fare attenzione con ti nuovi prodotti e tu testona continui imperterrita a provare e riprovare… a testare e riteatare ogni forma e tipo di cosmetico….. per me, ovvio, è positivo leggerti, così evito di sprecare i miei soldini.. hi hi hi.. egoista? No no dai… ma tu! Sei ancora ostinata a voler provare proprio tutto? Io mi preoccupo della tua incolumità mentale prima e fisica dopo… mettilo un tappetino antiscivolo nella doccia su per favore ^.*

    Liked by 1 persona

      1. Ah ah ah…. anche io li odio… raccolgono lo scempio inimmaginabile sotto… sono un mix di viscidume di sporco che altro che antiscivolo eh eh eh eh. Beh si.. ci ho provato a buttartela li… ma in effetti immagino pure che tu sia una causa persa in tal senso. Buona giornata dolcezza. Come è andata al sana?

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...