Dar pareri volentieri: Sapone Profumato della linea “Papavero Soave” – L’Erbolario

La conclusione perfetta?
Una doccia con saponetta!

Ehm… torniamo seri!

Uno dei miei più grandi amori, a parte – ovviamente – Mr Darcy, sono le saponette. Ne ho sempre parlato nei post dei prodotti finiti, ma è da diverso tempo che non ne scrivo uno interamente dedicato a una singola saponetta per cui, in seguito a questa mia profonda riflessione, ho deciso di prendere la palla al balzo e di parlarne oggi. Bene, mettetevi comode/i e preparatevi ad affrontare i miei lunghi sproloqui interamente dedicati al Sapone Profumato della linea “Papavero Soave” de L’Erbolario, regalo di Natale di una cara amica.

CARATTERISTICHE PRODOTTO 
PREZZO 3,70 €
QUANTITÀ 100 g
PAO 12 M
REPERIBILITÀ negozi L’Erbolario, diverse erboristerie e alcuni e-commerce
INFORMAZIONI presenti sulla CONFEZIONE

Soave e leggera come i petali cangianti dei papaveri, la schiuma di questo Sapone detergerà con gentilezza la vostra pelle, che ad ogni lavaggio riemergerà morbida e setosa, sottilmente perfusa da un delicato profumo.

Non testata su animali.
Monitoraggio del contenuto di 7 metalli (Nichel, Piombo, Arsenico, Cadmio, Mercurio, Antimonio e Cromo) per minimizzare i rischi d’allergia e salvaguardare così anche le pelli più sensibili.

INCI
  • Sodium Olivate (tensioattivo/emulsionante verde),
  • Sodium Cocoate (tensioattivo/emulsionante verde),
  • Aqua (solvente verdeverde),
  • Glycerin (denaturante/umettante/solvente verdeverde),
  • Parfum,
  • Papaver orientale Seed Oil (emolliente verdeverde),
  • Papaver somniferum Seed Extract (condizionante cutaneo verdeverde),
  • Papaver rhoeas Petal Extract (vegetale verdeverde),
  • Hydrolyzed Sweet Almond Protein (antistatico verdeverde),
  • Sodium Chloride (viscosizzante verdeverde),
  • Tetrasodium Glutamete Diacetate (sequestrante/chelante verde).
Piccola ANALISI dell’INCI

Si tratta di un normalissimo sapone ottenuto, tramite il processo di saponificazione, dall’Olio d’Oliva e dall’Olio di Cocco (Sodium Olivate e Sodium Cocoate). Nella formulazione, tra le sostanze funzionali troviamo l’Olio dei semi di Papavero d’oriente (Papaver orientale Seed Oil), l’Estratto idroglicerico dei semi di Papavero da oppio (Papaver somniferum Seed Extract) e l’Estratto idroglicerico dei petali di Papavero selvatico (Papaver rhoeas Petal Extract) che, grazie alle loro proprietà, dovrebbero agire in sinergia e donare alla saponetta una pseudo-azione emolliente e lenitiva. Inoltre, la presenza dell’Idrolizzato proteico di Mandorle dolci (Hydrolyzed Sweet Almond Protein) dovrebbe ridurre l’aggressività dei tensioattivi rendendo la formulazione un po’ più “dolce” per merito delle caratteristiche idratanti e protettive.

Per finire, al posto del solito Tetrasodium EDTA che – spesso – compare nell’INCI di diverse saponette, troviamo il Tetrasodium Glutamate Diacetate che agisce in modo similare andando a chelare, ossia legare, i cationi metallici impedendo loro di poter interagire con altri ingredienti presenti in formulazione e, in questo modo, preservare il sapone da un possibile irrancidimento.

ESPERIENZA

Di saponette de L’Erbolario ne ho provate tante (una della linea “Mandorla”, un’altra della linea “Accordo Viola”, un’altra ancora della linea “Legni Fruttati”, quella al profumo di Sandalo, quell’altra della linea “Tè Verde”, quell’altra ancora della linea “Citrus” e, per finire, l’ultima della linea “Fiore dell’Onda”) e tutte hanno sempre avuto dei packagings carini e curati. Anche in questo caso, ho trovato il sapone protetto, internamente, da una carta stampata e ben custodito in una scatolina di cartone, finemente decorata e ricca di informazioni relative al prodotto. Packaging a parte, è la tipica saponetta che entra perfettamente in una mano grazie alla forma compatta, tondeggiante e lievemente incurvata. Potrebbe sembrare stupido analizzare la struttura di un sapone, ma chi ne usa a badilate – come la sottoscritta – spesso si trova a dover fare i conti con forme tutt’altro che maneggevoli. Comunque, ha un profumo inebriante in cui si riescono a percepire lievi accenni fruttati accompagnati da un cuore cipriato-fiorito che poggia su un fondo muschiato, sorretto da accordi avvolgenti di Legno di Sandalo, Patchouly e Ambra. È un tipo di profumazione che, dopo ogni lavaggio, tende ad avere una leggera persistenza sulla pelle e, per certi aspetti, mi ricorda molto l’Eau de Parfum “L’Absolu” for Her di Narciso Rodriguez.

Nel complesso non mi è dispiaciuto. L’ho utilizzato, quasi totalmente, per detergere il corpo e l’ho terminato – si, è terminato! – per le mani. Fino alla fine è riuscito a mantenere una certa compattezza, non si è completamente squagliato, grazie anche al fatto di averlo conservato in un portasapone apposito, dotato sia di doppio fondo, essenziale affinché l’acqua potesse gocciolare in tutta tranquillità, sia di coperchio protettivo per proteggerlo dalla polvere.
A contatto con la pelle inumidita creava una schiuma cremosa e profumata che andava a deterge senza risultare eccessivamente aggressiva. Ho utilizzato l’avverbio “eccessivamente” perché, pur non avendomi creato problemi eclatanti, ogni tanto ho notato, a fine lavaggio, la comparsa di qualche puntino rosso e pruriginoso a livello del petto. Ovvio, nulla che non si potesse risolvere con l’applicazione di una buona crema idratante, ma – ad ogni modo – qualche piccola rogna me l’ha data per cui, detta con tutta sincerità, non mi sento di consigliarla a chi ha una pelle particolarmente sensibile e delicata.

Come ho già detto, non mi è dispiaciuto: ho apprezzato il profumo avvolgente e lievemente persistente, la forma compatta e maneggevole e la schiuma cremosa, ma la comparsa di quei puntini pruriginosi mi ha lasciato con una leggera amarezza per cui credo che 3 Gufi siano più che sufficienti.

3/5 GUFI

3 Gufi: buon INCI, profumo avvolgente, forma compatta e maneggevole. Deterge creando una schiuma cremosa, ma – in alcuni momenti – ha causato la comparsa di alcuni puntini fastidiosi sul petto.

Al prossimo post e non mettevi pressione!

Annunci

12 pensieri riguardo “Dar pareri volentieri: Sapone Profumato della linea “Papavero Soave” – L’Erbolario”

    1. Dopo alcuni lavaggi, facevano la loro comparsa questi pestiferi puntini rossi e pruriginosi, insomma veramente fastidiosi ed è un vero peccato perché per il resto mi è piaciuta abbastanza. Per la confezione… beh, tutti i prodotti de L’Erbolario hanno dei packagings stupendi 🙂

      Liked by 2 people

  1. Bene bene… direi che x le mani possa andare. Anche io sono una fanatica delle saponette… ma solo x le mani. In realtà non ho mai pensato di usarle x il corpo…. chissà magari in futuro potrei provare questa applicazione alternativa… anche se ogni tanto mi piace massaggiarmi i piedi con la sponetta a diretto contatto con la pelle del piede! Ci hai mai provato? Da un certo senso di relax ^.*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...